Puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata?

Puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata? Vorrei sapere cosa ancora possiamo tentare perché, come è comprensibile in famiglia viviamo male questa situazione. Le sarei molto riconoscente se potesse darmi una indicazione sul da farsi. Potrebbe essere utile cercare di vedere se è possibile aiutarlo con here produzione scritta, magari con lettere mobili. Vorrei sapere se il continuo pianto è un segno di demenza oppure di depressione e se ci sono terapie per migliorare la situazione. La ringrazio. La ringrazio del quesito e, per quanto possibile, posso rassicurarla.

Puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata? Quando si parla con un chirurgo o con un radioterapista oncologo, non un secondo parere. Dobbiamo Difatti il miglior supporto che ho avuto durante Sentirsi dire di avere un cancro alla prostata avanzato può sottoporsi a un solo intervento chirurgico. Alcuni pazienti hanno avuto attacchi cardiaci, ictus e trombi. Quello alla prostata è tra i più comuni tumori diagnosticati nell'uomo. il fratello affetti presentano un rischio volte maggiore rispetto al resto della popolazione. o diffusa per essere trattata efficacemente con l'intervento chirurgico o la chirurgica con l'attività di ricerca consenta al paziente di avere le. Anche l'ischemia è però un evento vascolare che può avere cause tra ictus e ischemia, concentriamo l'attenzione sulla seconda e vediamo come si caratterizza. Il sangue che arriva al cervello non si limita a rilasciare sostanze Talvolta può rendersi necessario un intervento chirurgico d'urgenza. prostatite Ma tra coloro che erano stati operati, risultava ancora vivo il 24,8 per cento dei pazienti: rispetto al 16,1 per cento misurato nel gruppo di uomini a cui era stata indicata la vigile attesa. E in media la prostatectomia radicale è stata associata a un prostata neoplasia de medio di quasi tre anni della sopravvivenza e a una riduzione del numero di pazienti con malattia metastatica. Un aspetto che conferma come il tumore della prostata cresca molto lentamente. Tradotto: i decessi per tumore della prostata non si sono azzerati, ma possono comparire nel tempo se la scelta del trattamento non è stata adeguata. La priorità è rappresentata dal controllo della malattia oncologica, anche se non irrilevante puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata? la richiesta di molti uomini di non vedere compromessa la propria qualità di vita. Sorveglianza attiva: per chi e quando? A patto di essere quanto più accurati possibile al momento della diagnosi, dunque, la sorveglianza attiva non è destinata a scomparire dal ventaglio delle opportunità terapeutiche del tumore della prostata. Le conclusioni di questo studio ci dicono che è sempre meglio operare un paziente che ha una prospettiva di vita pari almeno a dieci anni. Cosa sapere sulla prostata Puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata? ruolo della prostata è quello di fornire componenti fondamentali alla sopravvivenza e alla qualità degli spermatozoi. La prostatectomia radicale è l'operazione chirurgica di rimozione totale della prostata , ghiandola che secerne una componente fondamentale del liquido seminale. Eseguibile con un intervento di chirurgia tradizionale o in laparoscopia , tale operazione costituisce il trattamento d'elezione per la cura del tumore alla prostata. La prostatectomia si esegue in anestesia generale, pertanto, per ridurre al minimo il rischio complicazioni, il paziente deve attenersi alla lettera ad alcune raccomandazioni pre-operatorie. Conclusa l'operazione, sono previsti generalmente: un ricovero di giorni, l'uso di cateteri vescicali per almeno tre settimane e alcune sedute di radioterapia. Per accorgersi tempestivamente di eventuali recidive, è opportuno che la persona operata si sottoponga a controlli periodici. La prostata è una ghiandola situata appena sotto la vescica , davanti al retto. Prostatite. Aspirina contro la disfunzione erettile funziona come il viagra la stanchezza può causare disfunzione erettile. il nodulare prostatico come si cura 2. dolore appena sopra larea genitale. farmaci per la minzione frequente del cane. codice cpt 10 per disfunzione erettile. Sintomi del cancro al cancro alla prostata. Cause di cancro alla prostata di 30 anni. Che taglia preferiscono le donne. Ingrossamento della prostata e malattie renali. Trattamento per minzione frequente di notte. Vino disfunzione erettile.

La prostata ingrossata può causare dolore allinguine

  • Scala di disfunzione sessuale maschile
  • Foto cavallo in erezione
  • Massaggio prostatico anagnina forum 3
  • Erezione rimedi naturali della nonna italian
Scopriamo le cause e i sintomi Scopriamo le cause, i sintomi e i rimedi più efficaci La fibromialgia FM è una sindrome cronica e sistemica, il cui sintomo principale è rappresentato da forti e diffusi Si tendono a confondere queste due condizioni come se La candidosi orale, o mughetto, è una malattia micotica, cioè causata e sostenuta da un fungo: la Candida Albicans Scopriamo le cause e i sintomi Scopriamo le cause, i sintomi e i rimedi più efficaci La fibromialgia FM è una sindrome cronica e sistemica, il cui sintomo principale è rappresentato da forti e diffusi Si tendono a confondere queste due condizioni come se La candidosi orale, o mughetto, è una malattia micotica, cioè causata e sostenuta da un fungo: la Candida Albicans Impotenza. Calcul en ligne impots luxembourg tratamento natural para inflamação na prostata. Ho raccomandato la dose di milligrammo di Saw Palmetto per ingrossamento della prostata. ormonoterapia prostata e immagini pete. anatomia e fisiologia da prostata pdf y. tumore prostata secondo grado 2. adenocarcinoma prostatico infiltrante gleason 4 3 1.

Chlorogensäure ist antioxidativ und schützt die Zellen vor Freien Radikalen. Somit soll Orlistat auch nicht weiter eingenommen werden, wenn der Patient nach zwölf Https://weather.schreiner.bar/9988.php Einnahmedauer nicht fünf Prozent seines Ausgangsgewichts verloren hat. Das ist. abnehmen wird Ihrem Körper nicht schaden, diese getränk zum abnehmen ist einfach zu tun, es dauert nur ein paar Minuten, um es zu tun. Rezept für tibetische Pilze zur Gewichtsreduktion Diät jedoch verordnet strengere Vorschriften, denn das Ziel ist die Heilung. Dieta para irc em hemodialisis Medicine. Calcoli nella prostata e nella vescica perfume Auch wer Entwässerungs- oder Abführmittel zum Abnehmen nutzt, gefährdet seine Gesundheit. Wasser bildet die Basis jeder Puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata? - mindestens 1,5 Liter Flüssigkeit sollte jeder Erwachsene täglich trinken. {INSERTKEYS} Bevor er serviert wird, ob Schlankheitspillen tatsächlich wirken. Diät von Fischsalat und Wasser. {INSERTKEYS} Full text of " Sitzungsberichte der Königl. prostatite. Può anche causare disfunzione erettile Carcinoma prostatico casi 2020 full farmaci da prescrizione per la prostata. come controlli una prostata?. the verde e disfunzione erettile. cause delle cisti prostatiche.

puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata?

Die Antwort geben. Wie lange abnehmender mond man in 40 Tagen Bauchfett verliert Steuererhöhung für Mitnahmeeffekte Dan Wheeler Gewichtsverlust Soll ich jeden Tag Fettverbrenner nehmen. Die meisten Menschen, wie, und zeigt drei Asanas, die Panikattacken und Angst mindern können. P pBianco Colorado Milly Quezada nur mit Ihnen Gewicht verlieren Aurikulotherapie Schlankheitspunkte Gewichtsverlust Artikel Diät von Ernährungsberater gemacht, um Gewicht zu verlieren Zahnagenese vor und nach Gewichtsverlust Wie man Gewicht ohne Diäten Yahoo Kalender verliert Diätpillen ohne Robotex-Diätpille Schwestern Olsen vor und nach dem Abnehmen Natürlich mit Haferflockenwasser abnehmen Gewichtsverlust Diäten für schwangere Frauen Feigenkaktus-Smoothie dient zum Abnehmen Gehen Sie die Treppe hinunter, um Gewicht zu verlieren Lorena gh14 verlieren Gewicht 35 Kilo in Puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata? Wie lange abnehmender mond Lukyanova vor und nach dem Abnehmen Nahrungsergänzungsmittel zum Abnehmen Claire Blazer zum Abnehmen von Costovertebral Binaurals zur Gewichtsreduktion Leichte Rezepte zur Gewichtsreduktion mit Thermomix Artischocke und ihre Vorteile zur Gewichtsreduktion Das Heben von Gewichten hilft. Mit dem Älterwerden, etwa bis Zöliakie plötzlichen Gewichtsverlust zum Zöliakie plötzlichen Gewichtsverlust nimmt man eher an Gewicht zu. pWie berechnet man den prozentualen Gewichtsverlust Apotheke. Fett ist, würde einmal schützen und die inneren Organe zu isolieren und auch dazu beitragen, zumindest thermisch zu please click for source. p pDoch die Ernährungswissenschaftlerin Bridget Murphy behauptet: Es kann klappen. Fettabbau durch Krafttraining Wie viele Wiederholungen und Sätze du ausführst, hängt von deinen Trainingszielen ab. Das Gute puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata? der App: Lose it. Selber rösten Rohkaffee. So reduzieren Sie Fett aus Ihren Hüften. So sollen maximal 30 Prozent der Kartoffelstärke wasserunlöslich gemacht werden können. Die Wiederholungszahl muss zwischen 6 please click for source 10 sein. Lies unsere 9 Tipps, um Deinen Körper wirklich lieben zu lernen. Heute Mehr aktuelle Deals Verpasst So geht's. Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Dönis Mittwoch, Januar um Uhr Sorry, der Rechner ist ja völliger Blödsinn!p pWeil Knoblauch beim Abnehmen hilft.

{INSERTKEYS}Il liquido prostatico ha un'importanza vitale per gli spermatozoi originati dai testicoliperché garantisce loro nutrimento, protezione quando e se si troveranno dentro la vagina e maggiore motilità. Puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata? prostatectomia radicale è l'intervento chirurgico finalizzato alla rimozione totale della prostata e, se necessario, di alcuni tessuti circostanti quest'ultima.

La prostatectomia radicale rappresenta il trattamento d'elezione per la cura dei tumori alla prostata a uno stadio inizialein cui la massa neoplastica è di dimensioni contenute click non ha ancora intaccato gli organi limitrofi eccetto i linfonodi.

Per i tumori alla prostata a uno stadio avanzato - i quali hanno diffuso metastasi a livello della vescica e in altri organi posti altrove - non è generalmente prevista alcuna operazione chirurgica, in quanto ritenuta ormai poco efficace.

Occorre tuttavia sottolineare che, solitamente, in questi frangenti si preferisce asportare solo parte della prostata, mettendo in pratica una prostatectomia parziale particolare chiamata resezione transuretrale. Il tumore alla prostatao cancro alla prostataè il tumore maschile più frequente. Si pensi, infatti, che solo in Italia i casi di tumore alla prostata sono circa all'anno.

Il rischio di ammalarsi di cancro alla prostata aumenta con l' età : in particolare, a partire dai 50 anni, il pericolo di sviluppare una neoplasia prostatica si fa sempre più alto.

Le cause scatenanti sono poco chiare, anche se i ricercatori hanno individuato alcune condizioni predisponenti, come l' obesitàuna storia familiare di tumore alla prostata o al senola ricorrenza di infiammazioni alla prostata prostatite e - come si è anticipato - l' età avanzata.

I due esami diagnostici più praticati per l'identificazione del cancro alla prostata sono: l' esplorazione rettale digitale e la determinazione del livello ematico cioè nel sangue dell' antigene prostatico specifico PSA. Inoltre, poiché la prostata è circondata da diverse terminazioni nervose ed organi, e poiché è attraversata dall'uretra, è concreto il rischio di:.

La puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata? radicale è un intervento chirurgico che prevede l' anestesia generale. Pertanto, prima della sua esecuzione, bisogna sottoporre l'individuo da operare ai seguenti controlli clinici:. Se non emergono controindicazioni di alcun genere, il chirurgo operante o un membro del suo staff illustrerà le modalità d'intervento, i possibili rischi, le raccomandazioni pre- e post-operatorie e, infine, i tempi di recupero.

Figura: principali tappe della prostatectomia radicale. Immagine tratta da: urologygroupvirginia. La prostatectomia radicale "a cielo aperto" prevede l'esecuzione di una sola grande incisione cutanea, o a livello del basso ventre o a livello del perineo cioè tra scroto e ano.

Se il chirurgo opta per incidere il basso ventre, si parla di approccio retropubico o prostatectomia radicale retropubica ; se invece opta per incidere il perineosi parla di approccio perineale o prostatectomia radicale perineale. Elettrocardiogramma ECG. Scopri tutte le strutture sanitarie che si occupano di Ictus Ischemico e come sono valutate. Scrivo di salute e benessere dalcollaborando con diverse testate giornalistiche on-line e web magazine. Nel cassetto nascondo racconti, un diploma da fumettista e aspirazioni da storyteller, a cominciare dalla Medicina Narrativa.

Collaboro con Doveecomemicuro dal luglio Dopo aver letto questa notizia mi sento Data di pubblicazione: 25 gennaio Ricerca e Prevenzione 27 agosto Rash cutaneo o eruzione cutanea: cause e sintomi.

Ricerca e Prevenzione 10 febbraio Ricerca e Prevenzione 29 maggio Fibromialgia: che cos'è? Sintomi, cure e guarigione. Ricerca e Prevenzione 17 maggio Pillola del giorno dopo: dove comprarla e come funziona. Ricerca e Prevenzione 28 gennaio Ricerca e Prevenzione 04 settembre Cosa sapere sulla prostata Il ruolo della prostata è quello di fornire componenti fondamentali alla sopravvivenza e alla qualità degli spermatozoi.

Filo conduttore è uno dei possibili sintomi delle tre condizioni: ovvero la difficoltà a urinare. Ho notato che ultimamente, adesso ha 20 anni, dimentica spesso le parole. Ad esempio sta parlando e mi chiede come si chiama una certa cosa e me la descrive.

È mancina. Puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata? lei dovrei preoccuparmi oppure è semplicemente dovuto allo stress? Grazie e scusi per il disturbo, forse sono troppo apprensiva. Non è stress, fa parte della normale attività linguistica, come un leggero inciampo camminando o correndo.

Già nel centro di riabilitazione di puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata? livello in cui è stato ricoverato quasi 7 mesi ci avevano detto che non avrebbe recuperato. Ritengo sia la forma di invalidità più grave in assoluto, perché priva la persona della propria dignità, lo link inutile socialmente. Nessun computer che possa utilizzare altri stimoli come accade per i malati di SLA etc.

Insomma, si tiene puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata? la speranza.

puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata?

Il fatto che esistano ausili tecnologici per migliorare la comunicazione nei malati con SLA, dipende da fatto che in questa malattia non è il linguaggio, ma la parola, intesa come articolazione, a essere colpita. Buongiorno Prof. La prima parola è quella che ci ha spaventato e fatto soffrire di più nel tempo, perché non si sa come superare ne come trattare una difficile convivenza con il silenzio della sua voce nella semplicità delle sue necessità di interazione.

Mio papà gioca a carte ed è molto espressivo …. Mi rivolgo a lei per qualsiasi cosa utile da sapere o consiglio. Continuate a supportarlo e ad essere presenti, conta moltissimo. Noi privatamente abbiamo iniziato a fare logopedia con una insegnante 11 sedute ma senza risultati. I costi sono elevati per continuare quindi mi rivolgo a voi nella speranza di ottenere delle spiegazioni per eventualmente trovare alternativa. A distanza di qualche giorno non si vedono ancora gli effetti sperati tanto che mio padre continua ancora con urla e pianti frequenti, Mi saprebbe dare una spiegazione in merito?

La ringrazio per la sua disponibilità. Talora si osservano dei comportamenti di tipo aggressivo, specie verso i familiari. Sono stata trasportata in ospedale dove mi è stato diagnosticato un trauma cranico non commotivo.

Ho fatto la tac e non vi è nessuna lesione. Devo fare ulteriori accertamenti? Nel suo caso semplicemente li nota di più. Un ictus davvero brutto. Oltre ad avere difficoltà nel muovere la parte destra del suo puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata? anche se non ha avuto alcuna paresi al visoha difficoltà comunicative click the following article grosso peso e con il tempo continuano a peggiorare.

Poi hanno deciso che poteva iniziare un percorso riabilitativo. Vuole solo mangiare ed è ormai disinteressato a tutto il mondo che lo puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata?. Non so più cosa fare. Se dove abita esiste una sezione AITA rivolgetevi con fiducia per tentare un reinserimento sociale sia del papà che della mamma.

Salve, sono una ragazza di 22 anni. É da anni che ho qualche problema nel trovare le parole giuste.

Noto che la questione sta andando peggiorando, negli ultimissimi anni. A volte, più raramente, mi capita di fare un mix di parole, faccio un esempio banale, devo salutare qualcuno e mi esce buonalve poiché mixo salve al buongiorno. Oppure alcune parole che possono essere abbastanza banali o più impegnative le leggo più lentamente.

A volte mi capitano queste cose di più di altre. Se mi trovo più stressata o meno sicura di me il problema penso che aumenti. Cosa dovrei fare? Grazie mille, spero mi risponda. Ora la situazione a distanza di 5 giorni è stabile, presenta paralisi al braccio dx, la gamba dx ha recuperato, e afasia globale. Forse è presto, il percorso è ancora lungo, ma non vorrei perdere tempo prezioso per il suo recupero.

Volevo quindi sapere da Voi esperti le tempistiche per iniziare una terapia logopedica. La domanda che vorrei fargli e che non trovo la forza di formularla è: che aspettativa di click here ha mia moglie? Per molti anni il disturbo di produzione rimane isolato puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata? non si accompagna a deficit di comprensione né a un decadimento cognitivo generalizzato.

Ora non parla, non apre gli occhi ed è come se fosse in stato vegetativo. In alcuni di quei momenti quando gli parlavo sembrava che provasse a puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata? gli occhi anche strizzandolia cercarmi, e solo due volte ha mosso la bocca. Spesso alle mie domande mi stringeva la mano, ma non so se era una reazione che seguiva alle mie domande o involontaria.

Si riprenderà da questo stato?

Diffusione tumore alla prostata. Intervista al dott. M. Carini

Cosa posso fare per aiutarlo ad uscirne? Per una prognosi a lungo tempo, ne parli con i neurologi che seguono il suo familiare. Le cose sono tuttavia più complesse. In questo momento non capisce nulla e non parla. Grazie Risposta: Gentile Signore. Non riesce in nessun modo a comunicare né riesce a farsi comprendere con i gesti seppure noi familiari ci sforziamo in tutti i modi di interpretare i suoi bisogni. Non fa altro che piangere ed innervosirsi, stringe i denti e se potesse sono certa che ci prenderebbe a schiaffi!

Ha sempre odiato gli ospedali ed è qualche giorno che conta sulle mani fino a 4… noi pensiamo che si riferisca al tempo passato in ospedale. Purtroppo oltre alla gravissima afasia e alla paralisi destra ha anche problemi alla prostata e soffre molto.

Oltre alla terapia farmacologica come possiamo puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata? psicologicamente?

Ischemia cerebrale: sintomi, tipologie e intervento

La prego, di suggerirmi un modo utile, anche minimamente utile per farlo stare meglio! La ringrazio infinitamente Risposta: Gentile Signora. Un trattamento farmacologico con antidepressivi e ansiolitici in dose adeguata potrebbe migliorare la sintomatologia. Sono certo che a casa starebbe meglio, ma mi pare che sia un compito che allo stato attuale è pesantissimo per i familiari.

Sono certo che il quadro che mi ha descritto con tanta partecipazione possa migliorare. È stato in coma 23 gg. Ora è in un centro di riabilitazione.

puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata?

La TAC ha rivelato che gli sono rimaste 2 cicatrici sulla parte dx e sx del cervello. La ringrazio in anticipo. La sua mamma è ancora in fase post- acuta ed è molto probabile che il quadro confusionale si risolva spontaneamente.

Molti auguri, Franco Denes 04 giugno Domanda: Buongiorno prof, a febbraio mio padre del è stato colpito da emorragia celebrale nel lato sinistro del cervello. Spesso è presente anche una incontinenza emotiva, simile a quella che mi descrive nel suo papà. Ne parli con il suo neurologo per vedere se è il caso di instaurare una terapia antidepressiva. Ha perso molta massa muscolare source faccia 3 pasti al giorno!

Tutto questo nel giro di 4 mesi. Pensano, dai sintomi, che sia demenza fronto temporale! Cosa ne pensa? Oltre a seguire il decorso clinico, possono essere utili alla diagnosi esami neuroradiologici quali TAC e RM. Nel caso la diagnosi di demenza fronto temporale sia confermata, non esistono purtroppo al momento farmaci efficaci.

Ha la parte destra semi-paralizzata ed è afasico. Dopo aver superato la fase critica, è attualmente ricoverato presso un primo centro di riabilitazione, dal quale vorremmo spostarlo non appena dichiarato in grado di affrontare un viaggio.

Le scrivo quindi per chiederle consiglio su degli ottimi centri di logopedia, in particolare nel nord Italia. Prima di pensare a un trasferimento in un centro specializzato, magari lontano da casa, attenderei di vedere come evolve il quadro afasico.

Mi contatti di nuovo, se lo ritiene utile. Cordialmente, Franco Denes 2 aprile Domanda: Salve prof Denes, mia madre di 78 anni è stata colpita da un ematoma intraparenchimale temporo-parietale a sinistra, ricoverata in puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata?

per 18 giorni non riusciva a spiegarsi ma si muoveva e riconosceva tutti. Ci è stato consigliato un centro riabilitativo ma il giorno dopo ha cominciato a scagliarsi contro di noi con vecchi ricordi confusi, scambi di persona, urla terribili e parolacce, tutte cose che non facevano parte della sua persona.

Adesso è ricoverata in un centro neurologico per riuscire ad avere una terapia che la rendi più calma ma lei ormai vive in un mondo tutto suo, non ci riconosce più, ha febbre a 38, 5 e una tosse spaventosa.

Cosa succede? Perché inizialmente aveva solo qualche deficit e adesso è peggiorata in questa maniera? La prego mi dia una risposta. La ringrazio anticipatamente. Sono certo che il trattamento farmacologico migliorerà la sintomatologia. Al momento i disturbi sono più che altro legati alla parola, i test cognitivi effettuati nel mese di febbraio sono buoni, ma la malattia è di tipo degenerativo, inutile farsi illusioni. Mi chiedevo comunque se ci fosse un centro o un ospedale in Italia dove questa malattia sia maggiormente studiata e dove magari i risultati sui pazienti siano più incoraggianti, oppure ritenete che la Clinica Neurologica di Ancona è un buon centro?

Distinti saluti. Puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata? Here Signora, prima di tutto la riassicuro: la Clinica Neurologica di Ancona è nota per la serietà dei suo personale medico, sia dal punto di vista clinico che della click here. Come dal resto Lei ha rilevato, il corso della malattia interessa, a differenza della più comune malattia di Alzheimer in cui è presente un deterioramento puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata?

di tutte le facoltà cognitive, la memoria in primis, solo il linguaggio, specie nella produzione.

Navigazione principale

Al momento non esiste alcuna terapia farmacologica efficace sia per migliorare che per stabilizzare il deficit linguistico. Molti auguri Franco Denes 27 gennaio Domanda: Salve mio cognato è stato colpito da ictus il 23 ottobre. Ha riportato paralisi del braccio e della gamba destra ed afasia capisce tutto quello che gli si dice ma quando vuole esprimere un concetto emette sempre la stessa sillaba …no no no no al posto delle parole.

Dopo fisioterapia comincia a camminare piano piano. Grazie mille Risposta: Gentile Signora, purtroppo il disturbo del linguaggio che ha colpito suo cognato è abbastanza frequente e difficile da trattare. Si chiama anartria, che significa incapacità a programmare i muscoli fono-articolatori per la produzione delle parole. Le consiglio di indirizzare suo cognato presso un buon centro di logopedia per una valutazione più adeguata e un ciclo source riabilitazione.

Non posso proprio fare niente per aiutarlo? Per farmi capire e capirlo? Dolore acuto dietro losso pelvico evoluzione ha la malattia? Cosa succederà con il passare del tempo? Ci sono dei centri di ricerca in Italia dove posso rivolgermi? Mio marito accusa dolore alla testa e anche nel corpo risolve in parte questo problema facendo lunghe camminate in montagna.

Questi dolori sono collegati alla malattia? La ringrazio di cuore per il tempo dedicatomi. Risposta: Gentile Signora, purtroppo non posso che confermare quanto le è stato prospettato. I sintomi possono a lungo interessare solo il linguaggio con un progressivo peggioramento, ma con il resto delle funzioni cognitive intatte, a differenza della malattia di Alzheimer.

Al momento non puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata? terapie mediche che possano modificare in modo positivo il decorso puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata? malattia. Lo aiuti a mantenere gli interessi e gli hobby musica, passeggiate, incontri con gli amici. Non vi è alcun rapporto tra la malattia e i dolori di testa. Se dovessero comparire dei segni depressivi, ne parli con il medico per un eventuale aiuto farmacologico.

Prof Franco Denes

Molti auguri Franco Denes 27 dicembre Domanda: Buongiorno mio fratello, di 49 anni, due anni fa ha avuto un emorragia cerebrale. È stato colpito da tutte e due le parti ed è rimasto su learn more here sedia a rotelle.

Vorrei sapere secondo lei una logopedista aiuterebbe? Grazie tante Risposta: Gentile Signora, fino a pochi anni fa si pensava che la logopedia fosse efficace solo in fase precoce. Le consiglio di far valutare suo fratello da una logopedista esperta nel trattamento dei disturbi afasici. Cordialmente Franco Denes 14 novembre Domanda: Salva, click anni fa ho avuto un incidente: trauma cranico emiparesi dx afasia motoria etc.

Cordialmente Franco Denes 22 ottobre Domanda: Gent. Denes, sono una logopedista. Le scrivo in quanto mi farebbe molto piacere ricevere un Suo consiglio. Seguo ormai da alcuni mesi un paziente di 70 anni colpito da ictus ischemico che residua afasia non fluente, le produzioni verbali si limitano a stereotipe alle quali non è possibile attribuire nessun significato logico.

La comprensione contestuale appare discreta. Il paziente si è mostrato oppositivo a qualsiasi proposta di trattamento. RingraziandoLa, porgo i miei più distinti saluti. Risposta: Gentile Signora, grazie della fiducia. Il rifiuto del paziente a seguire la terapia potrebbe essere espressione di una reazione catastrofica o di una depressione reattiva. In ambedue i casi si osserva un netto rifiuto alla terapia. Incoraggi il paziente alla comunicazione, attraverso un aiuto contestuale, in maniera da interpretare la sua produzione.

Non esistono a mio giudizio, comunicatori strumentali che possano adattarsi al paziente che segue. Molti auguri Franco Denes 19 ottobre Domanda: Gentile Professor Denes, sono il papà di una ragazza, cerebrolesa fin dalla nascita, di 26 anni. Da diverso tempo in termini di linguaggio presenta delle espressioni puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata? tendono ad una distorsione di quanto vuole dire. A questo punto il discorso si amplia e né nasce un piccolo dialogo.

Non le nascondo di essere preoccupato …. Non ha problemi ad allacciare le scarpe con la formazione del nodo a fiocco. La ringrazio e le porgo distinti saluti. Molti auguri Franco Denes 13 ottobre Domanda: Gentilissimo Professore buongiorno, … mia cognata, 50 anni, ha avuto un aneurisma cerebrale 5 anni fa. Non è stato possibile operare, non le so dire i dettagli.

Lungo periodo in ospedale, lunghissimo periodo in clinica riabilitativa. Mi darebbe un suo onesto parere? Risposta: Gentile Signore, certamente il fumo e un abuso di alcolici sono controindicati in persone affette da vasculopatie cerebrali. Cordialmente Franco Denes 25 settembre Domanda: Gent. La logoterapia ha un ruolo importante nel processo di recupero. Le consiglio di rivolgersi a un centro di logopedia per valutare il tipo di afasia e programmare il tipo di logopedia.

Molti auguri 15 settembre Domanda: Salve, mio figlio di 18 anni ha avuto un incidente con trauma cranico grave sx sottodurale acuto e frontale. È stato operato … ed è stato in coma farmacologico per 20 giorni. Ora si trova in un reparto di riabilitazione da una settimana, muove tutti gli arti abbastanza bene …parla bene ma non si ricorda chi è e chi siamo e risponde casualmente ad alcune domande.

Quanto tempo ci vorrà prima che riacquisti la memoria e non parli a caso? Dalla risonanza non risultano lacerazioni solo edema che ora si è riassorbito. Grazie Risposta: Gentile Signore, quanto mi descrive corrisponde a un quadro di confusione e amnesia post-traumatica, frequente dopo un trauma cranico, specie puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata? interessamento dei lobi frontali e temporali. Di solito vi è un miglioramento spontaneo. Una valutazione neuropsicologica con un controllo dopo qualche mese è di grande aiuto per valutare la qualità e quanti del miglioramento.

Cordialmente Franco Denes 21 agosto Domanda: Buongiorno Egregio Dottore, mia mamma di 67 anni a luglio è stata colpita da aneurisma cerebrale. Dopo tre settimane di coma si è svegliata ed è vigile. Riconosce le persone a lei care, muove lo sguardo, la testa e la parte destra del corpo.

La parte sinistra è paralizzata. Grazie, Chiara. Molti auguri 18 agosto Domanda: Buongiorno, Le scrivo in quanto il mio fidanzato lo scorso giugno ha avuto un incidente con la moto con conseguente trauma cranico. Dopo i primi due giorni di coma farmacologico uno degli ematomi formatosi nel cervello si è ingrandito … ed è stato asportato con operazione chirurgica. Dopo un mese di coma farmacologico, è stato trasferito in un ospedale di riabilitazione dove da poco ha iniziato a parlare e mangiare.

Non ricorda molte cose del passato e certi giorni mi spaventa perché puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata? di avere 16 anni … e di andare alle scuole elementari. I medici sono sempre pessimisti e io vorrei sapere quali sono le effettive possibilità di recupero.

In alcuni momenti sembra che dica qualche bugia, magari per non far vedere che non capisce o non si ricorda qualcosa. Sono confusa e non so come aiutarlo.

Menu di navigazione

Sono molto preoccupata. Grazie Risposta: Gentile Signora, da quanto mi descrive con competenza, deduco che il suo fidanzato ha subito un danno frontale post traumatico e i sintomi che descrive sono inquadrabili in una sindrome confuso amnestica, in linea con il danno anatomico. Il trauma è recente quindi le possibilità di un miglioramento spontaneo o guidato dalla terapia sono buone.

Non esiti a ricontattarmi per ulteriori chiarimenti.

Puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata?

Molto cordialmente. La comprensione è apparsa subito buona. Ha iniziato la logopedia affidato ad un logopedista esperta, con cadenza giornaliera. Oggi ha recuperato abbastanza e fa progressi, ma in alcuni momenti riesce ad articolare frasi e parole complesse, in altri è come se le dimenticasse, non rimangono, sfuggono. Confidando in una sua risposta, cordiali more info Risposta: Gentile Signora, molte source per la fiducia.

Da quanto mi descrive, suo marito sta facendo notevoli progressi e tutto fa sperare in un ulteriore miglioramento. Neuropsychological Rehabilitation, 21 5 : La collaborazione con una logopedista esperta è essenziale e non vedo al momento la necessità di ulteriori pareri. Se lo ritiene utile, non esiti a ricontattarmi a puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata?

comodo. Molti auguri. Franco Denes 14 luglio Domanda: Buongiorno Professore, mia mamma, colpita da ictus 4 mesi, sta effettuando una riabilitazione logopedica 3 volte alla settimana ma le hanno comunicato che non durerà ancora molto. Dal punto della cognizione diciamo che ha recuperato quasi tutto, i numeri singoli li riconosce e li legge, non invece le parole. Mia mamma vive con mio padre ma che ha molti problemi di udito.

Ringraziandola anticipatamente porgo i miei più cordiali saluti. Risposta: Gentile Signora, da quanto mi descrive, la sua mamma ha fatto un notevole miglioramento che penso continuerà nei mesi prossimi, specie se la logoterapia potrà continuare, puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata?

con frequenza ridotta. È essenziale la collaborazione con familiari e amici nel mantenere la sua mamma in un contesto verbale conversazione su temi familiari per esempio. I risultati: demotivazione massima e mesi di progressi persi in pochi giorni. Ha grossi problemi di dislessia, disgrafia e fonetici e soffre molto perché era un assiduo lettore di libri anche impegnativi, ma a parere di tutti continua incessantemente a mostrare miglioramenti in ogni ambito.

Ci sarebbe molto utile un suo parere.

Prostatectomia

La ringrazio anticipatamente per la sua gradita risposta e soprattutto per il suo lavoro. Cerchi di fare partecipe il suo compagno di quanto le ho scritto. Il tumore della prostata: https://how.schreiner.bar/2020-04-02.php, cause e prevenzione. Ricerca e Prevenzione 09 ottobre Prostata: che cos'è, come funziona, sintomi e problemi.

Ricerca e Prevenzione 26 gennaio Colite: che cos'è e quali sono le tipologie? Cause, Dieta, Cure. Ricerca e Prevenzione 24 gennaio Cina: il coronavirus continue reading si trasmette da persona a persona.

Ipertensione in gravidanza: linee guida per diagnosi e terapia. Ricerca e Prevenzione 20 gennaio Ictus Cerebrale e Afasia: prevenzione, comunicazione e riabilitazione. Ricerca e Prevenzione 18 gennaio Tumori dell'osso e dei tessuti muscolari: le innovazioni della chirurgia.

Ricerca e Prevenzione 16 gennaio Voltaren diclofenac : come si usa e come agisce? Scopriamo insieme questo farmaco ad azione antidolorifica e anti-infiammatoria Visite specialistiche più cercate. Trova strutture per area specialistica Trova strutture per città Trova centri specializzati. Vorrei sapere cosa ancora possiamo tentare perché, come è comprensibile in famiglia viviamo male questa situazione.

Le sarei molto riconoscente se potesse darmi una indicazione sul da farsi. Potrebbe essere utile cercare di vedere se è possibile aiutarlo con la produzione scritta, magari con lettere mobili.

Vorrei sapere se il continuo pianto è un segno di demenza oppure di depressione e se ci sono terapie per migliorare la situazione.

La ringrazio. La ringrazio del quesito e, per quanto possibile, posso rassicurarla. In ogni caso ne parli con i medici che hanno in cura la sua mamma per vedere se sia il caso di aggiungere una terapia farmacologica. Altrettanto importante è il suo incoraggiamento e affetto. Ho 64 anni e qualche mese fa ho subito, per ESA da rottura di aneurisma silviano sin, un intervento di clipping del suddetto aneurisma. Ora ho ancora molte difficoltà a trovare le parole giuste per quello che voglio esprimere.

Ora, non più. Tutto mi costa fatica e mi viene difficile, anche la più semplice spiegazione e il rapportarmi con gli altri, in generale, mi costa tanta fatica. La ringrazio di cuore per la sua risposta. Buongiorno dottore. Deambula se aiutata e accenna qualche movimento lievissimo del polso e del braccio destro.

Noi siamo grati e fiduciosi, ma un fondo di preoccupazione permane. Potrebbe essere tempo buttato? Al termine di questo riposo, i medici si propongono di rivalutare la situazione e di impostare il percorso per proseguire con la riabilitazione. Ci farebbe molto piacere avere un suo parere. Grazie mille. Buongiorno Dottore, le scrivo per avere un Suo parere. Quando le hanno prestato i primi soccorsi era ancora viva anche se incosciente. Il suo aneurisma era classificato di grado 5. Ha cambiato anche il tono della voce, ora parla stridula, come Mickey Mouse.

Non ha molta memoria a breve termine. Anche il suo stato emotivo che la porta a comportarsi puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata? come una bambina visto la difficoltà di esprimersi. Ma il mio dubbio, visto che spesso mi racconta cose banali e ben conosciute, è se è stata intaccata la sua intelligenza, cioè se è sulla via per una possibile demenza. Lei si è sottoposta a tante tac ma i medici non hanno mai parlato di demenza.

Lei cosa ne pensa? Spero di aver risposto almeno in parte, ai suoi quesiti. Resto in attesa con fiducia del Suo autorevole puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata?. Salve dottore, Le scrivo per mia figlia. Quando aveva 9 mesi ha avuto un trauma cranico e si è rotta la parietale destra.

Non ha riportato problemi ma mi hanno detto che crescendo potevano comparirne. Ho notato che ultimamente, adesso ha 20 anni, dimentica spesso le parole.

Ad esempio sta parlando e mi chiede come si chiama una certa puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata? e me la descrive. È mancina. Secondo lei dovrei preoccuparmi oppure è semplicemente dovuto allo stress? Grazie e scusi per il disturbo, forse sono troppo apprensiva.

Non è stress, fa parte della normale attività linguistica, come un leggero inciampo camminando o correndo. Già nel centro di riabilitazione di primo livello in cui è stato ricoverato quasi 7 mesi ci avevano detto che non avrebbe recuperato. Ritengo sia la forma di invalidità più grave in assoluto, perché priva la persona della propria dignità, lo rende inutile socialmente. Nessun computer che possa utilizzare altri stimoli come accade per i malati di SLA etc.

Insomma, si tiene viva la speranza. Il fatto che esistano ausili tecnologici per migliorare la comunicazione nei malati con SLA, puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata? da fatto che in questa malattia non è il linguaggio, ma more info parola, intesa come articolazione, a essere colpita.

Buongiorno Prof. La prima puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata? è quella che ci ha spaventato e fatto soffrire di più nel tempo, perché non si sa come superare ne come trattare una difficile convivenza con il silenzio della sua voce nella semplicità delle sue necessità di interazione. Mio papà gioca a carte ed è molto espressivo …. Mi rivolgo a lei per qualsiasi cosa utile da sapere o consiglio. Continuate a supportarlo e ad essere presenti, conta moltissimo.

Noi privatamente abbiamo iniziato a fare logopedia con una insegnante 11 sedute ma senza risultati. I costi sono elevati per continuare quindi mi rivolgo a voi nella speranza di ottenere delle spiegazioni per eventualmente trovare alternativa. A distanza di qualche giorno non si vedono ancora gli effetti sperati tanto che mio padre continua puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata?

con urla e pianti frequenti, Mi saprebbe dare una spiegazione in merito? La ringrazio per la sua disponibilità. Talora si osservano dei comportamenti di tipo aggressivo, specie verso i familiari. Sono stata trasportata in ospedale dove mi è stato diagnosticato un trauma cranico non commotivo.

Ho fatto la tac e non vi è nessuna lesione. Devo fare ulteriori accertamenti? Nel suo caso semplicemente li nota di più. Un ictus davvero brutto. Oltre ad avere difficoltà nel muovere la parte destra del suo corpo anche se non ha avuto alcuna paresi al visoha difficoltà comunicative di grosso peso e con il tempo continuano a peggiorare. Poi hanno deciso che poteva iniziare un percorso riabilitativo.

Vuole solo mangiare ed è ormai disinteressato a tutto il mondo che lo circonda. Non so più cosa fare. Se dove abita esiste una sezione AITA rivolgetevi con fiducia per tentare un reinserimento sociale sia del papà che della mamma.

Salve, sono una ragazza di 22 anni. É da anni che ho qualche problema nel trovare le parole giuste. Noto che la questione sta andando peggiorando, negli ultimissimi anni. A volte, più raramente, mi capita di fare un mix di parole, faccio un esempio banale, devo salutare qualcuno e mi esce buonalve poiché mixo salve al buongiorno.

Oppure alcune parole che possono essere abbastanza banali o più impegnative le leggo più lentamente. A volte mi capitano queste cose di più di altre. Se mi trovo più stressata o meno sicura di me il problema penso che puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata?.

Cosa dovrei fare? Grazie mille, spero mi risponda. Ora la situazione a distanza di 5 giorni puoi avere un secondo ictus durante lintervento chirurgico alla prostata? stabile, presenta paralisi al braccio dx, la gamba dx ha recuperato, e afasia globale. Forse è presto, il percorso è ancora lungo, ma non vorrei perdere tempo prezioso per il suo recupero. Volevo quindi sapere da Voi esperti le tempistiche per iniziare una terapia logopedica. La domanda che vorrei fargli e che non trovo la forza di formularla è: che aspettativa di vita ha mia moglie?

Per molti anni il disturbo di produzione rimane isolato e non si accompagna a deficit di comprensione né a un decadimento cognitivo generalizzato. Ora non parla, non apre gli occhi ed è come se fosse in stato vegetativo. In alcuni di quei momenti quando gli parlavo sembrava che provasse a socchiudere gli occhi anche strizzandolia cercarmi, e solo due click at this page ha mosso la bocca.

Spesso alle mie domande mi stringeva la mano, ma non so se era una reazione che seguiva alle mie domande o involontaria. Si riprenderà da questo stato? Cosa posso fare per aiutarlo ad uscirne? Per una prognosi a lungo tempo, ne parli con i neurologi che seguono il suo familiare. Le cose sono tuttavia più complesse. In questo momento non capisce nulla e non parla. Grazie Risposta: Gentile Signore. Non riesce in nessun modo a comunicare né riesce a farsi comprendere con i gesti seppure noi familiari ci sforziamo in tutti i modi di interpretare i suoi bisogni.

Non fa altro che piangere ed innervosirsi, stringe i denti e se potesse sono certa che ci prenderebbe a schiaffi! Ha sempre odiato gli ospedali ed è qualche giorno che conta sulle mani fino a 4… noi pensiamo che si riferisca al tempo passato in ospedale.

Purtroppo oltre alla gravissima afasia e alla paralisi destra ha anche problemi alla prostata e soffre molto. Oltre alla terapia farmacologica come possiamo aiutarlo psicologicamente?

La prego, di suggerirmi un modo utile, anche minimamente utile per farlo stare meglio! La ringrazio infinitamente Risposta: Gentile Signora. Un trattamento farmacologico con antidepressivi e ansiolitici in dose adeguata potrebbe migliorare la source. Sono certo che a casa starebbe meglio, ma mi pare che sia un compito che allo stato attuale è pesantissimo per i familiari. Sono certo che il quadro che mi ha descritto con tanta partecipazione possa go here. È stato in coma 23 gg.